TN-S-header_2000x350

Sistema TN-S/TT

Comunicazione anziché disattivazione - il monitoraggio della corrente differenziale in impianti con messa a terra

Con la messa a terra (sistema TN-S/TT), uno o più punti di una rete, di un impianto elettrico o di uno strumento vengono collegati a terra con finalità di sicurezza elettrica.

Nei sistemi TN, il punto neutro dei trasformatori erogatori è messo a terra a bassa resistenza e i corpi dell’impianto elettrico sono collegati per mezzo di conduttori di protezione al conduttore di terra principale. Anche nei sistemi TT il punto neutro è messo a terra a bassa resistenza, ma i corpi dell’impianto elettrico sono indipendenti dal conduttore di terra principale.

altro

Perché il monitoraggio della corrente differenziale?

Con questo monitoraggio le correnti differenziali e di guasto vengono segnalate prima che sorga la necessità di spegnere l’impianto in caso di guasto. Ciò consente di individuare in modo precoce e sicuro eventuali deterioramenti del livello di isolamento.

La necessità di un funzionamento senza interruzioni, la presenza costante della concorrenza e un’elevata pressione dei costi richiedono un’assoluta sicurezza per quanto riguarda l’erogazione di energia elettrica a edifici industriali, commerciali e residenziali. Il monitoraggio permanente di circuiti elettrici rilevanti per la sicurezza, la rilevazione di correnti di guasto, differenziali, di esercizio e vaganti, consente di individuare precocemente gli stati di esercizio critici. Grazie a ciò è possibile evitare possibili pericoli per la salute, danni materiali e da incendio e problemi di compatibilità elettromagnetica.

altro

Come funziona il monitoraggio della corrente differenziale?

L’impiego di sistemi di monitoraggio della corrente differenziale consente all’utente di ricevere una segnalazione prima ancora di raggiungere la soglia di commutazione di un interruttore differenziale.

Gli RCM (Residual Current Monitor, dispositivi di monitoraggio della corrente differenziale) monitorano le correnti differenziali all’interno di impianti elettrici, ne indicano il valore attuale e segnalano il superamento dei valori predeterminati.

Possono essere utilizzati, a scelta, a fini di comunicazione e o di disattivazione. Sono conformi alla norma DIN EN 62020 (VDE 0663) “Materiale di installazione elettrica – dispositivi di monitoraggio della corrente differenziale per installazioni domestiche e utilizzi analoghi (RCM) (IEC 62020)“.

altro

Scaricamento

TipoNomeDimensioneLinguaTimestampD-/B-Numero
Articolo tecnico Residual Current Technology in Mechanical Engineering 414.5 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico Residual Current Technology - One of the World's Most Modern Water Jet Plants 287.0 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico Residual Current Technology in a Pumped Storage Hydro Power Station 3.5 MB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico Residual Current Technology in Building Services Engineering 134.9 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico Making Gains in Safety - NürnbergMesse Relies on the Monitoring Devices from Bender 276.7 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22

Prodotti

Controllo delle correnti differenziali

LINETRAXX® RCMS460-D
LINETRAXX® RCMS460-D

Apparecchio multicanale di monitoraggio della corrente differenziale in corrente alternata e pulsata (tipo A) o universale (tipo B).

Controllo delle correnti differenziali

LINETRAXX® RCMS460-D
LINETRAXX® RCMS460-D

Apparecchio multicanale di monitoraggio della corrente differenziale in corrente alternata e pulsata (tipo A) o universale (tipo B).

Dettagli
qhy4rae

Ha qualche domanda?

Contattateci! Il nostro personale sarà felice di aiutarvi.

al modulo di contatto