ITSystem_sub

Tipi di reti a confronto

Sistemi di distribuzione

Le reti elettriche in bassa tensione si distinguono in base a:

La scelta del collegamento a terra deve essere effettuata con prudenza, in quanto essa determina in maniera decisiva il comportamento e le proprietà della rete ed è condeterminante per gli aspetti di utilizzo come:

Sistema TT

Nei sistemi TT un punto è direttamente collegato a terra (collegamento a terra in funzionamento). I corpi dell’impianto elettrico sono collegati con prese di collegamento a terra, che sono elettricamente indipendenti dalla presa per il collegamento a terra del sistema.

Dispositivi di protezione ammessi:

  • Dispositivo di protezione dalle sovracorrenti
  • Dispositivi di protezione da correnti di guasto (RCD)

Sistema TN

Nei sistemi TN un punto è collegato direttamente a terra e i corpi dell’impianto elettrico sono collegati con questo punto tramite conduttori di terra.
Bisogna distinguere tre tipologie di sistemi TN in base alla disposizione dei conduttori neutri e di terra:

  • TN-S: Nell’intero sistema viene impiegato un conduttore di terra separato
  • TN-C: Nell’intero sistema le funzioni dei conduttori neutri e di terra sono combinate in un unico conduttore
  • TN-C-S: In una parte del sistema le funzioni dei conduttori neutri e di terra sono combinate in un unico conduttore.

Sistema IT

Nei sistemi IT tutti i conduttori attivi sono separati da terra o un punto è collegato con la terra attraverso un’impedenza. In caso di un guasto di isolamento può pertanto fluire solo una piccola corrente di guasto, sostanzialmente provocata dalla capacità di dispersione di rete. I fusibili a monte non vengono attivati. L’alimentazione di tensione rimane invariata anche in caso di dispersione a terra unipolare diretta.

I corpi dell’impianto elettrico sono:

  • collegati a terra singolarmente
  • collegati a terra congiuntamente
  • collegati congiuntamente con il collegamento a terra del sistema.

Sono ammessi i seguenti dispositivi di protezione:

  • Apparecchi di monitoraggio d’isolamento (in inglese insulation monitoring device - IMD)
  • Dispositivi di protezione dalle sovracorrenti
  • Dispositivi di protezione dalle correnti di guasto (in inglese residual current protective device - RCD), noti anche come interruttori di protezione da correnti di guasto (interruttori salvavita F1)

Caratteristiche

  • Un primo guasto di isolamento non determina una reazione di un fusibile o di un interruttore di protezione da correnti di guasto RCD (RCCB).
  • Un apparecchio di monitoraggio di isolamento rileva un peggioramento dell’isolamento inammissibile e lo segnala.
  • Un guasto di isolamento deve essere eliminato il più presto possibile, prima che esso determini un secondo guasto di isolamento su un altro conduttore attivo, il che determinerebbe un'avaria della rete.

Vantaggi e svantaggi delle forme di rete

Forma di rete Vantaggi Svantaggi
Minima tensione di protezione/funzionamento (SELV o PELV) • Nessun potenziale di pericolo in caso di contatto • Prestazione limitata in caso d’impiego di mezzi operativi economici • Requisiti particolari dei circuiti elettrici
Isolamento di protezione • Massimo livello di sicurezza • Possibilità di combinazione con altre forme di rete • Doppio isolamento dei mezzi operativi • Economico solo per piccole utenze • In caso di utenze termiche, rischio d’incendio a causa di materiale isolante
Sistema IT • Consigliato per la compatibilità elettromagnetica • Maggiore disponibilità: nel caso 1 il guasto viene solo segnalato, nel caso 2 il guasto viene eliminato • Ridotta corrente di terra in piccole reti • Influenza ridotta di impianti vicini, quindi semplici impianti di collegamento a terra • Dispendio ridotto nella posa di cavi e condotti • Semplice localizzazione del punto dove si trova il guasto con corrispondenti dispositivi • I mezzi operativi devono essere costantemente isolati per la tensione tra conduttori esterni • E’ necessario il dispositivo di protezione in caso di sovracorrente per il conduttore N • Possibili problemi con lo spegnimento in presenza di seconda dispersione a terra
Sistema TT • Consigliato per la compatibilità elettromagnetica • Misure di protezione indipendenti dalla prestazione in cortocircuito di rete • Dispendio ridotto nella posa di cavi e condotti • Ammissibilità in zone con una diversa tensione di contatto • Combinabile con rete TN • Per via dell’impiego degli RCD possibile solo per potenza ridotta • È necessario un regolare controllo funzionale • Collegamento a terra in funzionamento dispendioso (≤ 2 Ω) • Compensazione del potenziale obbligatorio per ogni edificio
Sistema TN-C • Facile da installare • Ridotto dispendio di materiale • Non consigliato per la compatibilità elettromagnetica • A causa di correnti parassite negli edifici e campi magnetici a bassa frequenza non adatto a edifici con impianti informatici • Pericolo di vita in caso di rottura di PEN • Rischio più elevato di incendi scatenati dall’elettricità
Sistema TN-C-S • Conveniente compromesso per edifici senza impianti informatici • Non consigliato per compatibilità elettromagnetica • Possibilità di campi magnetici a bassa frequenza
Sistema TN-S • Consigliato per compatibilità elettromagnetica • Aumento ridotto della tensione nelle fasi sane • Maggiore dispendio a livello di tecnica di protezione in presenza di multiple alimentazioni collocate a distanza • Rischio di ripetuto collegamento a terra involontario

Valutazione del confronto

Criterio TT TN-C TN-S IT
Protezione personale *** *** *** ***
Protezione antincendio *** * ** ***
Protezione di impianti (macchine) *** * * ***
Disponibilità ** ** ** ****
Compatibilità elettromagnetica ** * ** ***
Manutenzione ** **** **** ***
Installazione * ** ** ***
Risultato totale * 16 * 14 * 16 * 22

Legenda

* Debole
** Medio
*** Buono
**** Eccellente

Il sistema IT convince grazie ai numerosi vantaggi.

Contattateci!

Scaricamento

TipoNomeDimensioneLinguaTimestampD-/B-Numero
Articolo tecnico Why the IT System is Often the Best Choice for Power Supply Systems of All Types 3.0 MB EN2019/07/11 12:53:3211.07.2019 12:53:32
Articolo tecnico High Availability for Reliable Operation in Waste Water Treatment Facilities 601.8 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico IT System Ensures Electrical Safety at the Munich Airport 284.0 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico The Stone Age Meets Modern Network Protection Technology 338.5 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22
Articolo tecnico The Largest Photovoltaic System in Latin America 447.8 KB EN2019/05/13 10:29:2213.05.2019 10:29:22

Prodotti

Controllo d'isolamento

ISOMETER® iso685…
ISOMETER® iso685…

Controllore d'isolamento per applicazioni impegnative

Localizzazione guasti d'isolamento

ISOSCAN® EDS440
ISOSCAN® EDS440

Localizzatore di guasti di isolamento per individuare guasti di isolamento nei circuiti principali.

Controllo d'isolamento

ISOMETER® iso685…
ISOMETER® iso685…

Controllore d'isolamento per applicazioni impegnative

Dettagli

Localizzazione guasti d'isolamento

ISOSCAN® EDS440
ISOSCAN® EDS440

Localizzatore di guasti di isolamento per individuare guasti di isolamento nei circuiti principali.

Dettagli
qhy4raey

Ha qualche domanda?

Contattateci! Il nostro personale sarà felice di aiutarvi.

al modulo di contatto